Ministère de la Justice
 
 

13 décembre 2012

IL Servizio centrale di prevenzione della corruzione

Struttura interministeriale autonoma creata dalla legge del 29 gennaio 1993, il Servizio centrale di prevenzione della corruzione (SCPC) fa capo al ministro della Giustizia.

Diretto da un magistrato dell'ordine giudiziale, l’ufficio è composto da magistrati, degli ordini giudiziali, finanzieri o amministrativi, e da impiegati statali provvenienti dai diversi ministeri (Economia, Interno, Giustizia, Pubblica istruzione) i suoi membri sono sottomessi al segreto professionale.

 

Governmentscpc

 

Secondo i termini della legge del 1993, il SCPC svolge varie missioni :

 

  1. La centralizzazione e il trattamento dei dati che riguardano i fatti di corruzione e la loro prevenzione.

    Il SCPC lavora, a questo scopo, con l'insieme dei ministeri ed altri attori interessati alla lotta contro la corruzione.

    La sintesi delle informazioni così raccolte dal SCPC e la tipologia dei meccanismi di frodi che ne risultano sono pubblicate nel resoconto di attività annuale del SCPC. Questo documento, rimesso al Primo ministro ed al Ministro della Giustizia, e poi reso pubblico. Il fascicolo può contenere anche delle proposte al Governo; particolarmente progetti di riforme, in materia di politica di prevenzione della corruzione.
  2. Il consiglio alle autorità amministrative e giudiziali.

    La legge del 29 gennaio 1993 prevede che il SCPC può essere interrogato dalle autorità amministrative al fine  di ottenere una valutazione.

    Nel decreto del 22 febbraio 1993 che riguarda il SCPC, vi sono elencate queste autorità: ministri; prefetti; capi delle giuridizioni finanziarie; presidenti delle diverse commissioni o servizi di controllo o di ispezione; presidenti e direttori degli stabilimenti pubblici dello stato; contabili pubblici; sindaci; presidenti di regione; presidenti di provincia .

    Il SCPC da anche il suo concorso, se essi lo chiedono, alle autorità giudiziali incaricate di affari che riguardano fatti di corruzione o di infrazioni assimilate.

    Sebbene non costituisce una perizia nel senso della procedura penale, il S.,C.P.C. da un sostegno logistico e tecnico alle giuridizioni sotto forma di note tecniche versate alle pratiche e sottomesse alla discussione delle parti.

    Il S.C.P.C. è stato portato inoltre a stendere il suo campo di attività in due direzioni
  3. La sensibilizzazione e la formazione alla prevenzione della corruzione.

    Il Servizio conduce delle azioni di sensibilizzazione per le imprese francesi, pubbliche o private, particolarmente nell’ambito di protocolli di scambio d’informazioni, di formazione, di partecipazione ai gruppi di lavoro con le organizzazioni professionali, o ancora d’aiuto all'elaborazione di codici deontologici. Queste azioni sono condotte anche presso le grandi scuole ed università francesi (scuola superore della pubblica amministrazione, scuola superiore della magistratura, scuole di polizia, Scienze-Politiche...)

  4. L'azione internazionale.

    Dal 1993, le diverse convenzioni internazionali contratte ed adottate in materia di lotta contro la corruzione hanno condotto il SCPC a diventare un attore di primo piano nei meccanismi internazionali di cooperazione in materia di lotta contro la corruzione.

    Il Servizio è difatti statutariamente presente in parecchie istituzioni internazionali, in particolare nell’ambito dei diversi gruppi di lavoro incaricati a mettere in atto le grandi convenzioni internazionali: ONUDC, OCSE, GRECO, In piu di queste azioni condotte in un contesto multilaterale, il SCPC accoglie numerose delegazioni straniere e partecipa bilateralmente ai programmi di formazione, di sensibilizzazione, di riforme, o direttamente, o nell’ambito di programmi finanziati dalle istituzioni internazionali

organigramme

 

 

 

qq

 Servizio centrale di prevenzione della corruzione

5,  Boulevard de la Madeleine 75001 Paris

13,  Place Vendôme 75042 Paris Cedex 01

 scpc@justice.gouv.fr

+33 (0)1.44.77.69.65

 

                                                                                      

                              

 

Vendôme place and ministry of Justice

 

 
 
 
| Contacter le ministère de la Justice | Mentions légales | Plan du site | Flux RSS | Twitter | Répertoire des informations publiques | Gestion des cookies |